Forse non tutti sanno che…(1)

La collezione di ceramica del Museo Archeologico di Firenze è costituita da un consistente nucleo proveniente dalle antiche Gallerie e da acquisti e doni successivi alla creazione del Museo. Uno dei più importanti acquisti iniziali

Giampietro_Campana

Giovanni Pietro Campana

– tale da far assumere al museo fiorentino un livello europeo – fu quello di una piccola parte di una collezione romana del Marchese Giovanni Pietro Campana. Questa collezione privata, allestita in diversi edifici della Capitale, costituiva una tappa obbligata per studiosi e viaggiatori. In seguito all’arresto del proprietario nel 1857, accusato di frode ai danni del Monte di Pietà di cui era direttore, fu confiscata dal Governo Pontificio e venduta a vari musei stranieri .
(tratto da F. Nicosia. L’archeologo e il soprintendente. Scritti in memoria, Notiziari della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, supplemento 1 al n. 8/2012, p. 181)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: